Come spostare le app su sd | La guida

come spostare le app su sd

Se sei arrivato fin qui probabilmente hai riempito la memoria interna del tuo cellulare o del tuo tablet e adesso non ti permette di installare altre applicazioni. Se hai un telefono o tablet (Android) con scheda SD, in cinque minuti ti spieghiamo come spostare le app su SD!

Menu di navigazione nell’articolo:

  1. Come spostare le app su sd per liberare la memoria interna del cell o del tablet.
  2. Quale è la soluzione?
  3. Come sposto tutte le app su sd?
  4. Come spostare le app su SD con Android 6.0 Marshmallow e versioni successive
  5. Come impostare la scheda SD come memoria interna
  6. Come spostare le app su SD con versioni di Android precedenti alla 6.0
  7. Come spostare le app su SD con i permessi di Root
  8. Conclusioni

Come spostare le app su sd per liberare la memoria interna del cell o del tablet.

Le applicazioni scaricate dagli store (apple store, play store o altri) si installano automaticamente nella memoria interna del dispositivo.

La memoria interna di alcuni telefoni o tablet ha dimensioni ridotte. Tende quindi tende ad esaurirso molto velocemente, creando rallentamenti a tutto il sistema operativo.

Quale è la soluzione?

Se il nostro dispositivo è provvisto di scheda SD vale la pena, se possibile, impostare la scheda come memoria destinata all’installazione delle applicazioni.

In questo modo utilizzeremo la memoria interna esclusivamente per quei file necessari al funzionamento del dispositivo. Per il resto utilizzeremo la memoria espandibile.

Come sposto tutte le app su sd?

La possibilità di spostare le app sulla scheda sd esterna dipende principalmente dalla versione di Android sul nostro cellulare/tablet.

Con Android 6.0 Marshmallow è possibile impostare la scheda SD come memoria interna in modo da poterci installare automaticamente le applicazioni.

Per quanto riguarda le versioni precedenti di Android dipende da come è stata sviluppata l’app dal suo realizzatore. Questa potrebbe essere esclusivamente installata sulla memoria interna o avere la possibilità di essere spostata su scheda SD.

come spostare le app su sd

Se si volesse avere il pieno controllo della memoria del telefono, bisognerebbe avere i permessi di root (ovvero utilizzare il telefono come fossimo sviluppatori).

In questo modo potremmo spostare qualsiasi app a nostro piacimento.

Come spostare le app su SD con Android 6.0 Marshmallow e versioni successive

Tradizionalmente, le schede SD nei dispositivi Android sono sempre state intese come archivi per memorizzare foto, musica e video. In questo modo si ha sempre la possibilità di trasferire questi file dove si vuole, semplicemente estraendo la scheda SD e inserendola nel lettore del pc. Ad oggi è anche possibile traferire i file con il Wi-Fi o usando cloud online.

Con le versioni di Android più recenti è possibile usare la scheda SD come memoria interna del dispositivo.

In questo modo, se l’applicazione ce lo permette, è possibile installare direttamente sulla memoria esterna.

Attenzione però: non sarà possibile rimuovere la scheda SD dal dispositivo senza compromettere la funzionalità del dispositivo. Inoltre, la scheda SD non sarà utilizzabile in altri dispositivi, compreso il PC senza dover essere prima formattata.

La scheda SD, con Android Marshmellow, viene formattata come unità EXT4, crittografata e montata come parte del sistema.

Siccome questa scheda diventa la memoria del vostro telefono/tablet, assicurati di comprare una buona scheda SD, con buone velocità di lettura e scrittura. Oggi su amazon si trovano le migliori schede micro sd a prezzi economici.

Come impostare la scheda SD come memoria interna

Per impostare la scheda come memoria interna per installarci sopra tutte le applicazioni (che lo consentono) devi fare questo procedimento:

  1. inserire la scheda nel dispositivo;
  2. andare nelle impostazioni, precisamente alla sezione Archiviazione e USB per trovare l’opzione che permette di configurare la scheda SD come memoria interna;
  3. accettare quindi che la scheda sia formattata e cancellata completamente;
  4.  continuare nella procedura guidata.

Prima che la scheda venga formattata vi verrà ricordato che se ci saranno file sulla scheda SD, questi verranno eliminati nella procedura. Attenzione quindi. Se avete dei file già presenti, salvateli da qualche parte.

Una volta finito si potrà scegliere di spostare i dati che sono attualmente nella memoria interna del dispositivo,  sulla scheda SD.

Finita questa procedura, le applicazioni future e le foto scattate verrano automaticamente installate sulla scheda SD.

La memoria interna rimarrà comunque lo spazio predefinito di tutti i contenuti generati dalle app.

LEGGI ANCHE: Le Migliori Schede SD – La Classifica

Come spostare le app su SD con versioni di Android precedenti alla 6.0

Con le versioni più datate di Android, è possibile spostare sulla scheda SD solamente alcune applicazioni.

In particolare le app che sono state sviluppate in modo da non dover essere installate necessariamente sulla memoria interna dei device.

La procedura per spostare le app su SD può cambiare a seconda del dispositivo usato, ma generalmente bisogna andare in Impostazioni > Applicazioni > Gestione Applicazioni e poi, dalla lista di app, premere il tasto di impostazioni in alto o cercare la lista di app installabili su scheda SD.

Da qui si potrà selezionare ciascuna app e spostarla con il relativo pulsante.

Sul PlayStore è presente un’utile applicazione che permette di scansionare le app presenti sul dispositivo. In questo modo puoi sapere quali possono essere spostate sulla scheda SD. Questa app si chiama AppMgr III. E’ gratuita e non pesa nemmeno molto.

Come spostare le app su SD con i permessi di Root

Come abbiamo accennato prima, Android permette di spostare le applicazioni sulla scheda SD soltanto se lo sviluppatore di quelle applicazioni lo consente.

Sono molte le app che non si possono spostare, a meno che non si ottengano permessi di root.

Cosa è il root?

Il root è una procedura mediante la quale si ottengono i permessi da amministratore su Android. Ciò consente di utilizzare applicazioni come Link2SD, le quali permettono di agire in maniera profonda sulle impostazioni di sistema bypassando le restrizioni standard di Android.

La procedura di root non è particolarmente complessa, tuttavia varia da dispositivo a dispositivo e necessita di un po’ di tempo per essere portata a termine. Inoltre può comportare la cancellazione completa delle app e dei dati presenti sul device.

In questo caso basterà un’app come Link2SD capace di ingannare il sistema e spostare ogni app su scheda SD tramite il trucco dei link simbolici.

come spostare le app su sd

Funziona cosi: il sistema crede che le app siano nella memoria interna dove invece ci sono solo i collegamenti.
Prima di usare Link2SD però è necessario, dal PC, partizionare la scheda SD con il programma gratuito per Windows MiniTool Partition Wizard.

Questo programma è molto semplice e intuitivo e questi sono i passaggi che dovrete fare:

  1. selezionare la scheda SD;
  2. cancellare la partizione attuale;
  3. crearne una nuova primaria di tipo FAT32, che prenda parte dello spazio
  4. cliccare col tasto destro sullo spazio ancora non allocato;
  5. creare una nuova partizione sulla scheda SD, che sia non di tipo FAT, ma con file system EXT3;
  6. premere il tasto Apply in alto per applicare i cambiamenti;
  7. la scheda è pronta per contenere le app spostate con Link2SD.

Conclusioni

In conclusione, il modo per spostare i file su SD dipende dalla versione di Android presente sul vostro telefono o sul vostro tablet. La domanda “Come spostare le app su sd” trova due soluzioni possibili:

  1. Per le versioni più recenti, cioè quelle dopo la 6.0 Marshmallow, l’operazione è semplice e intuitiva.
  2. Per le versioni meno recenti bisogna limitarsi a spostare solo determinate applicazioni oppure affidarsi ai permessi di root.

Se hai altre domande, scrivici pure nei commenti.

Potresti leggere anche: